Google Chrome vs. Microsoft Edge

Nella guerra dei browser del 2020 sia Google che Microsoft sono concorrenti storici nelle prime posizioni del settore..

Google Chrome vs. Microsoft Edge

Microsoft, che fino al 2008 dominava il panorama dei browser, ha dichiarato ancora una volta guerra al grande colosso Google.

Possiamo dire che senza nessun pudore e con un’accanita pubblicità propone a tutti gli utenti che utilizzano il sistema operativo Windows 10 il suo nuovo browser Edge basato sul motore Chromium.  

A tutti coloro che credevano che la guerra fosse cessata con l’ascesa e il successo riscosso da Google Chrome, mai dire mai.

Agli inizi del 2020 sembrava esserci poco da fare per scardinare Chrome dalla vetta dei Browser più utilizzati a livello globale.

Se da una parte, infatti, Google promuove l'uso di Chrome sul motore di ricerca, dall'altra Microsoft fa lo stesso con Edge sul proprio Windows 10. Negli ultimi giorni il sistema operativo ha iniziato a suggerire in maniera aggressiva "Microsoft Edge - novità" all'interno delle ricerche su Windows Search.

Google Chrome vs. Microsoft Edge

Infatti, se ancora non ve ne siete accorti, ogni volta che viene ricercata la parola browser generica, ma soprattutto quando si cercano nomi specifici di browser popolari come Chrome, Firefox o Opera, con le ultime versioni di Windows 10 viene proposta la dicitura "Microsoft Edge - novità" proprio sotto il browser di Google.

Ma la risposta di Google, come era prevedibile, non si è fatta attendere. Infatti è stato dimostrato che effettuando il login con un qualsiasi account Google mediante Microsoft Edge su Windows 10, all’utente viene inviata una mail con un suggerimento all’uso di Chrome.

Ma scopriamo insieme le novità principali di questo nuovo browser Edge!

Microsoft Edge: principali novità

La prima novità importante del nuovo Edge è l’accresciuta compatibilità con le estensioni di Chrome. Con la nuova versione di Edge tutte le estensioni di Chrome funzionano senza problemi proprio perchè Microsoft ha recentemente deciso di rivedere completamente il browser preinstallato su Windows 10 e di partire dal progetto open source Chromium, stessa "base" utilizzata dalla società di Mountain View per realizzare Chrome.

Adesso sia Chrome che Edge sono basati sul motore di Chromium. 

Ciò, tra l’altro, ha permesso a Microsoft di migliorare le possibilità di espansione del suo prodotto anche su altri sistemi operativi (non solo Windows, ma anche macOS e Linux).

Seconda novità è l’interfaccia utente, con la possibilità di raggruppare le tab aperte non solo in orizzontale ma anche in verticale. 

Inoltre, il nuovo Edge offre la possibilità di settare la dark mode assieme a tre opzioni di layout selezionabili in base al gusto estetico dell’utente.

“Per aiutare i nostri utenti a migliorare la sicurezza e l’aggiornamento dei loro pc, Microsoft distribuirà Microsoft Edge (basato su Chromium) tramite aggiornamenti automatici per Windows 10 RS4 e versioni successive” ha dichiarato Microsoft. “Il browser avrà aggiornamenti più frequenti e flessibili, dato che i rilasci di Edge non saranno più legati alle nuove versioni di Windows. Abbiamo pianificato il rilascio di nuove funzionalità ogni sei mesi, con update di sicurezza distribuiti quando necessario”.

Così il gruppo di Redmond ha intenzione di spingere sempre più l’utilizzo di Edge, scrollandosi di dosso una volta per tutte la pesante eredità di Internet Explorer e facendo leva sulle potenzialità di un browser rinnovato di recente grazie al passaggio a Chromium e scalare così le vette per guadagnarsi il primo posto in questa incessante guerra tra Browser.

 

Possiamo esserti utili?

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi saperne di più? Non esitare a scriverci!

EMail   *
Nominativo/Azienda   *
Telefono
Messaggio   *
Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Commenta con Facebook