Ioptik, la realtà aumentata dentro le lenti a contatto

Ioptik, la realtà aumentata dentro le lenti a contatto

Avete mai sognato di essere come 007? Non solo per possedere auto magnifiche o stare con donne stupende ma per fruire di tutti quei bellissimi accessori che solo le spie hanno. Se l’anno scorso i Google Glass vi avevano lasciato a bocca aperta preparatevi per l’arrivo di una super tecnologia da vero agente segreto, le lenti iOptik. Esposte al Ces di Las Vegas, le iOptik assomigliano a delle semplici lenti a contatto ma, accompagnate a un paio di occhiali smart glass, donano a chi le porta capacità visive fantascientifiche.

L’amministratore delegato della Innovega, ha dichiarato “qualsiasi cosa funzioni sul vostro smartphone, potrebbe funzionare sui vostri occhiali”. Ma in buona sostanza cosa fanno le iOptik? Essenzialmente le lenti aumentano le capacità visive di chi le indossa, ovvero permettono di vedere chiaramente persone, auto, targhe anche a decine di metri di distanza. Ma non solo: queste speciali lenti sono dotate di sensore di luce, di pressione, di temperatura e sensori di conducibilità e di campo elettrico.

Una volta indossati gli occhiali si apriranno davanti a noi piccoli schermi in grado di farci ottenere qualsiasi informazione desideriamo. I sottili occhiali sono infatti dotati di connessione a Internet, telecamere e sensori. Essi proiettano sulla lente a contatto tutte le informazioni richieste dall’utente: email, navigazione GPS, meteo e molto altro.

Naturalmente, Il paragone fra iOptik e i Google Glass sorge spontaneo. Diversamente dai Google Glass, che offrono una visione equivalente a quella di uno smartphone posto a 60 centimetri davanti agli occhi, le iOptik hanno una risoluzione sei volte maggiore e 20 volte l’area visiva a disposizione.

Probabilmente le troveremo in commercio alla fine di quest’anno ma non è stato ancora indicato un prezzo di vendita. Ci chiediamo: le iOptik saranno un accessorio di largo impiego oppure un dispositivo di nicchia?

Valentina Lagorio

Possiamo esserti utili?

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi saperne di più? Non esitare a scriverci!

EMail   *
Nominativo/Azienda   *
Telefono
Messaggio   *
Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Commenta con Facebook