Come rimanere aggiornati con i feed RSS

RSS - Really Simple Syndication o Rich Site Summary è uno strumento semplice che permette la raccolta di contenuti web basandosi su un linguaggio di markup chiamato XML.

Tramite i flussi RSS (in inglese RSS Feed) infatti è possibile rimanere aggiornati su nuovi articoli, commenti, post e contenuti di qualsiasi servizio che fornisca informazioni. Basta sottoscrivere i contenuti dei siti web che ci interessano per poterne seguire gli ultimi aggiornamenti senza doverli visitare ogni volta uno ad uno. Questi contenuti potranno essere letti attraverso i Feed Reader o aggregatori RSS, che permettono di leggere con un solo software il nostro personale “notiziario”.

Un ulteriore vantaggio di questa tecnologia consiste nel fatto che i contenuti non devono necessariamente essere di tipo testuale, ma possono anche essere materiali audio come i podcast oppure foto e video.

RSS fu utilizzato per la prima volta da Netscape, il primo browser grafico di successo nella storia dell’informatica, per la gestione dei contenuti del portale My Netscape Network. Questa tecnologia permetteva la pubblicazione sul portale di link relativi a notizie pubblicate su altri siti. Per questo motivo ebbe un gran successo e molti internauti cominciarono a registrarsi per poter inserire i loro contenuti; così il portale My Netscape Network potè beneficiare di un’ampia raccolta di notizie.

Il vero boom della tecnologia RSS si ebbe però con la nascita della blogosfera. Grazie ad essi, i blogger poterono diffondere a macchia d'olio i propri contenuti e renderli disponibili sia sui propri siti che sugli aggregatori.

Perchè utilizzare gli RSS?

Grazie agli RSS possiamo risparmiare tempo “abbonandoci” a contenuti provenienti da diversi siti senza doverli cercare singolarmente ogni volta. Tramite un aggregatore possiamo scorrere i contenuti in un'unica pagina ed avere sempre a portata di mano tutte le informazioni che desideriamo. La maggior parte dei Feed Reader consente inoltre di organizzare i propri RSS in categorie, secondo i nostri interessi.

Oltre ad essere gratuiti, gli RSS rispettano la nostra privacy: per abbonarci ad un determinato feed infatti non è necessario fornire l'indirizzo email oppure i nostri dati personali. Qualora decidessimo di non seguire più un feed sarà poi sufficiente rimuoverlo dal nostro Feed Reader.

Come posso sapere se un sito usa gli RSS?

Generalmente il browser esegue in automatico la ricerca dei feed, segnalandolo all'utente tramite una icona rappresentante le onde di una trasmissione radio solitamente di colore arancione con la scritta RSS oppure ATOM, FEED, XML. In base al browser utilizzato il link ai feed viene posizionato in maniera differente. Per esempio su Internet Explorer l'icona dei feed RSS si trova sulla barra dei comandi accanto all'icona "Home". In ogni caso, inserendo l'indirizzo di un sito nel vostro aggregatore, automaticamente riconoscerà la presenza o meno di un feed.

Come funzionano?

Con i browser dotati della funzionalità di aggregatore (Internet Explorer, Safari, Opera, Firefox e Chrome tramite l'installazione di plug-in) il procedimento è molto semplice: basta iscriversi ai feed RSS cliccando sull’apposita icona. A operazione eseguita non sarà più necessario accedere al sito tutte le volte che vogliamo sapere se sono stati pubblicati nuovi articoli o aggiornamenti, sarà il nostro Feed reader a tenerci sempre aggiornati sulle novità mostrandoci, attraverso il titolo e le anteprime, i nuovi contenuti.

Cosa posso usare per leggere i feed?

Come ormai sapete, per raccogliere i nostri feed è necessario avere un Feed Reader, un aggregatore, ossia un'applicazione web in grado di riunire contenuti web come titoli di notiziari, blog, podcast in un unico spazio per la consultazione. Senza questa applicazione, cliccando sul feed di una pagina web, non potremmo visualizzarne chiaramente il contenuto, ma ne otterremmo il codice XML (sicuramente non adatto alla lettura).

Esistono diverse soluzioni software per leggere i nostri feed: applicazioni per smartphone e tablet, applicazioni per PC, plug-in per i browser e siti web.

Lo storico Feed Reader è sicuramente Google Reader, per anni unico strumento che permetteva la lettura di feed, dismesso nel Luglio 2013. Da qual momento si è accesa la lotta per eguagliare l'aggregatore di fama mondiale. Tra i migliori lettori di feed che si sono fatti spazio troviamo:

  • Feedly, l'aggregatore gratuito, i cui comandi sono molto simili a quelli di Google Reader
  • Pulse, gratuito adatto in particolare ai dispositivi mobili
  • NewsBlur, gratuito fino alla sottoscrizione di 64 siti, superata tale quantità richiede una spesa annuale
  • Digg Reader, ottimo aggregatore gratuito integrato con l'omonima piattaforma di social news

Il nostro Feed Reader preferito è sicuramente Digg Reader, disponibile per tutte le piattaforme, oltre che sul sito web ufficiale.

Speriamo che questo articolo vi abbia incuriosito sul mondo degli RSS. Se ami rimanere aggiornato sulle tue passioni, il tuo lavoro e il mondo che ti circonda, non potrai rinunciare a questa tecnologia!

Non ti resta che provarla e farci sapere cosa ne pensi!

Possiamo esserti utili?

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi saperne di più? Non esitare a scriverci!

EMail   *
Nominativo/Azienda   *
Telefono
Messaggio   *
Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Commenta con Facebook